Hackmeeting 2007 Pisa – post06 – the food and bread hacking

Per completezza, concludo la serie con un post che ricorda il cibo di Hackmeeting nelle sue varie forme. Puo` sembrare, forse, a qualcuno su NoBlogs, un discorso frivolo, foodie, alla moda, ci sara` ma pensa te con i tempi che ci sono lei… E allora, anche si. Si. Frivolezza tattica, sometimes pop has its reasons. Alle volte a le MIE, di ragioni. Ma tornero` su questo in un qualche altro momento/post/whatever, che sara` molto piu` Dickiano.

[For completesim I`m rounding up the series with a post on the Hackmeeting food in it`s various forms. Maybe someone on NoBlogs might accuse me of being too frivolous, foodie, fashion victim, whatever. Yeah, a big enormous WHATEVER to you too, pal. Tactical frivolity, it IS, and sometimes POP has it`s reasons. Sometimes it has MINE. But I`ll get to that in some other much more Dick-ian moment.] 

[More photos, stories and another version of the drawing after "Continua"]

Continue reading

Posted in Disegni_Drawings, Hackmeeting | Comments Off on Hackmeeting 2007 Pisa – post06 – the food and bread hacking

A Cartoomics presento Il Compleanno Della Bici Magica

[IT] Finalmente riesco a postare sul blog, anche se di fretta, devo tornare a disegnare! Ho buone notizie – non solo sto riuscendo di tenere il ritmo producendo almeno una tavola finita alla settimana, ma mi sono anche superata riuscendo a completarne 8 in due settimane circa, piu` qualche settimana di sceneggiatura, storyboaggio e del studio di come si disegna una bicicletta e per la copertina. Il risultato e` pubblicato dalla Scuola di fumetto del Castello Sforzesco come albetto intitolato "Il compleanno della bicicletta magica" quale sara` venduto alla fiera di Cartoomics di Milano questo weekend (venerdi 28, sabato 29 e domenica 30 di marzo 2008) insieme ad altri albetti simili fatti dagli altri allievi della scuola. Li troverete al prezzo di mezzo euro cadauno allo stand della scuola e sono tutti dedicati al centenario del Corriere dei Piccoli e del fumetto italiano, sul tema del "compleanno". Sono tutti molto carini quindi vale la pena passare da quelle parti. Clickando "Continua" potete vedere una tavola di anteprima e alcune bozze preparative, compresi alcuni studi per la bici.

[EN] I’m keeping up with the pace of completing at least one page of comics every week! Not only that but I managed to produce 8 pages in about 2 weeks plus a couple of weeks of writing, storyboarding, learning to draw bicycles, and for the cover illustration. The result is published by the School of comics that I attend, the school of Castello Sforzesco, Milan, Italy, and will be presented at the fair Cartoomics this weekend (28,29 and 30 of march 2008) together with many volumes done by other students. These are all dedicated to the 100 year anniversary of the historical magazine Corriere dei Piccoli and italian comics. The theme is "birthday". Mine is entitled "The birthday of the magical bicycle". Come by if you happen to be near. By clicking "Continua" you can see a sample page, some sketches and some bicycle studies.

[HR] Uspjevam dovrsiti barem jednu tablu stripa sedmicno! Ovaj put sam se cak i nadmasila jer sam ih napravila 8 u dvije sedmice, plus koja sedmica posvecena pisanju scenarija, storyboardu, ucenju crtanja bicikli i naslovnici. Rezultat je objavila Skola stripa koju pohadjam, Scuola del Castello Sforzesco u Milanu, Italija, i biti ce predstavljen na sajmu stripa Cartoomics u Milanu ovaj weekend (28, 29 i 30 ozujka 2008) zajedno sa ostalim stripicima. Posveceni su stotoj godisnjici casopisa Corriere dei Piccoli i talijanskog stripa, a zajednicka tema je "rodjendan". Moj se zove "Rodjendan carobne bicikle". Pa, ako se netko nadje u susjedstvu…  U medjuvremenu, clickanjem na "Continua" mozete vidjeti primjer stranice i skice, ukljucujuci i neke studije bicikla.

Continue reading

Posted in Disegni_Drawings, Fumetti_Comics, Inchioss_Inking, Tavole_Panels | Comments Off on A Cartoomics presento Il Compleanno Della Bici Magica

Tavola Settimanale 02 – la luna rossa – the red moon – crveni mjesec

[scroll for english and croatian]

[nakon talijanskog slijedi verzija na engleskom i hrvatskom]

[IT: Sto continuando con il ritmo di completare almeno una tavola alla settimana. Anche se questo mi consola poco se ricordo che per la prossima settimana devo concluderle ben 8, ma di questo scrivero` con calma poi.

Ecco.

Questa settimana pensavo di fare una cosa semplice semplice ma poi mi hanno ispirato varie cose, tra le quali i passaggi di maturazione, l’eclissi della luna, un fumetto di A. Breccia/Trillo uscito sul Alter alter di settembre 1977 (La  zampa della scimmia) e Sophia, nella Parigi ermetica di Vanna Vinci… E cosi` mi sono incasinata. Ma ne e` valsa la pena. Ovviamente ho ancora tanta strada da fare. Intanto questo e` un passo. Per vedere le tavole che mi hanno ispirato clickate "Continua".]

[EN: I’m managing to keep up with the rhytm of completing at least one panel a week. That is a small consolation if I consider that in the upcoming week I need to finish another 8 of them for a project I’ll explain later. I managed to complicate my life this time as well, inspired by the eclipse of the moon, some personal issues/maturation(s), and comics like and A. Breccia/Trillo (from 1977, published in an italian comics magazine Alter alter, inspired by a story by W.W. Jacobs) and Vanna Vinci (Sophia, nella Parigi ermetica). I am still way behind their skills and have a long way yet to go, but that’s ok, and this is one step in that direction. To read the translation of my dialogs and see the panels that inspired me click "Continua".]

[HR: Uspijevam odrzati ritam dovrsavanja bar jednog tabloa sedicno, ali slaba mi je to utjeha kad me slijedecu ceka bar osam, radi ovog jednog projekta kojeg cu vam objasniti kasnije. Ovaj put su me inspirirale neke osobne price/sazrijevanja, pomrcina mjeseca, jedan strip iz 77 (autori A.Breccia i Trillo, izasao u talijanskom strip casopisu Alter alter, inspiriran pricom W.W. Jacobsa) i jedan strip od Vanne Vinci (Sophia, nella Parigi ermetica). Jos imam prevaliti mnogo puta, ali i ovo je jedan korak. Ako kliknete na "Continua" procitat cete prijevod dijaloga i vidjeti tabloe koji su me inspirirali.]

Continue reading

Posted in Disegni_Drawings, Inchioss_Inking, Tavole_Panels | Comments Off on Tavola Settimanale 02 – la luna rossa – the red moon – crveni mjesec

Tavola Settimanale 01

[scroll for english and croatian]

[nakon talijanskog slijedi verzija na engleskom i hrvatskom]

[IT: L’idea sarebbe quella di fare una tavola alla settimana. Mi spiego meglio… gia` ogni settimana mi passano per le mani svariate tavole di fumetto, solo che mi incasino, rifaccio, ritocco e allora tutto sommato ne concludo poche. Per curarmi da questo vizio, accetto il consiglio datomi e ne concludo almeno una alla settimana, anche se e` una cosina fatta a posta, come questa, nata da una copia dal vero che poi ha ispirato una praticamente storiella. Si, so che non e` perfetta. Per niente. Se vi interessa vedere la copia dal vero in questione e leggere la spiegazione clicka "Continua".]

{PS: Ah si, buon V-day. Cioe` err.. intendo… V come… Vinavyl… cioe` come San Valentino… Insomma, ma che ve lo spiego a fare. Magari un giorno. Magari in un fumetto. Forse. Uffa non menatevela subito. Cioe`… non e` successo niente. No, l’antipolitica non c’entra. (…) Insomma, come direbbe Alanis Morisette, grazie delusione. Anzi, dis-illusione. (dis-illusion-ment), ma soprattutto grazie o grazie al silenzio. Thank you, thank you, silence.}

[EN: I’m going to try doing one page of comics every week. It’s an advice I decided to accept. I mean, I do really draw much more then that but have trouble completing. So when a week passes by and I’m swimming in an ocean of half-finished drawings and panels, I’ll do something along the lines of what you see above. A quick but more or less finished work. Yes, I know it’s far from perfect. Click "Continua"if you want to know more.

The balloon says something like "Hello? Yeah I AM drawing… No, in the park. NO, it’s NOT cold… Sorry… it’s just that… no, I’m NOT angry… yeah… I miss you… too… ok… I’m coming"]

[HR: Pokusati cu dovrsiti barem jednu tablu stripa sedmicno, prihvatila sam savjet da probam tu metodu odrzavanja ritma. Naravno da ja crtam vise od toga, ali tesko dovrsavam radove jer uvijek mijenjam i doradjujem. Tako da, ako zaglibim u moru komplikacija uvijek mogu napraviti nesto na brzinu poput crteza kojeg vidite gore. Znam da nije savrseno. Daleko od toga. Ali neka. Za detalje kliknite "Continua".

Oblacic "kaze" nesto kao "Halo? Cao… Da, jasno da crtam… Ne, u parku… NE, NIJE hladno… Oprosti… samo sto… ne… NISAM ljuta… ma i ti… i ti meni nedostajes… Ok… ok… stizem… "]

Continue reading

Posted in Bozze_Sketches, Disegni_Drawings, Giardini_Gardens, IlFiume_KarmaRiver, Inchioss_Inking, Tavole_Panels | Comments Off on Tavola Settimanale 01

Giovane Ruiz Picasso and his protocomics – la passio` del dibuix

[IT] Pare che i disegni di Pablo Ruiz Picasso da giovane sono stati esposti (quanto esposti quanto disponibili previo appuntamento non capisco) al museo Musee Picasso di Barcelona qualche anno fa.  Lo segnala blog PulpHope qui. Ho cercato qualcosa sul sito del Museo, e ho trovato una mostra interessante del 2006 (EN). Piu` riflessioni (anche sulle connessioni tra il fumetto, frammentazione, sequenza e il cubismo), dopo/clickando "Continua"). E` interessante che PulpHope l’ho scoperto leggendo un’altro blog molto interessante che e` Book by its cover. L’articolo e` pulphope-the-art-of-paul-pope. Lo consiglio, il blog "libro dalla copertina", a chi interessano i libri, la stampa, i fumetti, le belle cose fatte di carta, l’illustrazione, design, e cosi` via.

[EN] From  this PulpHope post: Pablo Picasso’s preserved child drawings are (were) now (then) housed at the Musee Picasso in Barcelona. I looked it up on the museum site and found this interesting exhibition from the 2006 (EN). For more thoughts (also concerning the relation between comics, fragmentation, sequence and cubism), and some citations click "Continua". I discovered PulpHope through the very interesting Book by its cover blog (post:pulphope-the-art-of-paul-pope), which may be of interest to who care for things such as comics, printing, illustration, books, … beautiful things made of paper.

[HR] Blog PulpHope pise o Picassovim vrlo ranim radovima, iz vremena kada je bio dijete. Posto navodi Musee Picasso u Barceloni, potrazila sam na njihovoj stranici i nasla jednu zanimljivu izlozbu iz 2006. (EN). Vise o razmatranjima o stripu, sekvenci, kubizmu i tako dalje mozete procitati nakon "Continua". Inace, zanimljivo je da sam PulpHope otkrila preko bloga Book by its cover  citajuci post pulphope-the-art-of-paul-pope. Blog "knjiga po koricama" bi moglo biti zanimljivo nekome koga interesiraju knjige, stripovi, stampa, uvezi, ilustracija… i opcenito lijepe papirnate stvari.

Continue reading

Posted in Fumetti_Comics, PabloRuizPicasso, Pittura_Painting | Comments Off on Giovane Ruiz Picasso and his protocomics – la passio` del dibuix

Ubu Noir

L-inking  . un-translating mySelf – recoiling – s-inking – re.trans-lating – re.lating – dripping – swirling brushes – breathing – notcaring – noncaring – caring – meditating – forgetting – storytelling – retranslating – renaming – myself – rephrasing – rewording – nottranslating – le mie scelte linguistiche? . should hope not . spero non gli disturbi . a uno che conosco . a cui non piace l’inglese, l’uso di . too much paranoia – para-noia – troppe menate, le mie – [troppe certezze, le sue] . troppo peso alle proiezioni – projectingme – unprojectingme – project (piece of work, calculate, throw, make an image, stick out) . mah . fa niente . nada . means hope . listening .   

Out of place.

And out of space.

 

Just a puzzling piece in life’s puzzle.

I’m writing my own stories again. Sto di nuovo scrivendo le mie storie. Ponovno pisem moje vlastite price.

Music choice is nearly random – the cd was just there. La scelta musicale e` quasi a caso, il cd era li`. Danas mi ova pjesma zvuci kao ZBT. Izbor muzike skoro slucajan. CD je jednostavno bio tamo.

Tusiram. Inking. Sto inchiostrando. Nel qui ed ora. Here and now, however, I am inking.

[Went Beyond my APaz experience. Way Beyond. Will explain. Later.

I, respectfully, am now out of a tunnel, yet another transformation.

But the river(s) still flow(s) and I do continue to listen.] 

[Sono uscita dallo strippo di APaz. 

Via da un’atro tunnel, l’ennesima trasformazione.

Anche se il fiume continua a scorrere, e io continuo ad ascoltare.]

[…] 

For the sequence click "Continua". Za sekvencu click "Continua". Per la sequenza "Continua".

Continue reading

Posted in IlFiume_KarmaRiver, Inchioss_Inking | Comments Off on Ubu Noir

PostIdentityEpiphanies And TactileVolumeStudies And JeanGenet

Finalmente ho visto lo spettacolo Le serve (ilPiccoloTeatro, wikip.EN) di Jean Genet (wikip.IT, wikip.EN , gayserbia.comSRB, glbtq.comEN), al Piccolo Teatro di Milano. Mi incuriosiva da tantissimo, da molti anni, probabilmente dal liceo quando ne ho sentito parlare. Mi ricordo vagamente questo piu` ribelle di tutti gli artisti del Novecento, come e` rimasto impresso nella mia memoria, con accenni di una biografia che per una provinciale liceale di anni `90 del appunto Novecento (al tramonto) sembrava veramente un miraggio di liberta` e tormento. Se mi ricordo bene, dicevano che parebbe si prostituiva o forse l’avevo letto da qualche parte. Questo concetto insieme al trama di Le Serve con la loro ritualita` sado maso insieme alla consapevolezza di classe erano una miscella affascinante che mi apri` gli occhi al pianeta Terra come poche cose di quegli anni. Ma solo adesso, dopo la guerra e dopo la fine del mio mondo e tanti altri piccoli e grandi mondi, dopo che l’umanita` pare abbia rinunciato finalmente all’uguaglianza e al non-stronzismo, solo oggi capisco meglio quanto Genet nelle sua scritture riassume un po` tante, troppe cose di questo complesso malizioso perduto mondo quale dobbiamo vivere. Posso solo ringraziarli per le sue tante lotte perche` oggi mi sento piu` capace di guardare negli occhi dello strano mostro che e` il resto della mia vita.

[I finally saw the play The Maids (ilPiccoloTeatro, wikip.EN) by Jean Genet (wikip.IT, wikip.EN , gayserbia.comSRB, glbtq.comEN) at the Piccolo Teatro of Milan, Italy. It`s a while now that I`ve been wanting to see it. Years. Many years, since I was in highschool and heared and read about this most fascinating person imaginable, with his rebellion and his biography. I was very much touched when I heared some details like, if I remember correctly, that he apparently had prostituted himself, and when learned of the plot in his play The Maids where the rich SM rituals with a class consciousness. All of that mixed together had opened my eyes to the world today in a way that nothing else had before. But only now, one war, and many ends of the world later, when the humanity apparently has finally given up on equality and the non-being-total-bastard, and when I know more about the post-identity, gender, power, dinamics, etc. … only now do I understand to which extent does Genet’s writing unfold for me this complex and malicious world where we have to live. I can only thank him for his many struggles because today I feel more capable to look in the eyes of the strange monster and hopeful that the rest of my life is.]

[Konacno sam vidjela Sluskinje (ilPiccoloTeatro, wikip.EN) Jeana Geneta (wikip.IT, wikip.EN , gayserbia.comSRB, glbtq.comEN) u Piccolo Teatro-u, Milano. Mnogo je godina proslo otkad ma zaintrigiralo to djelo i taj autor, jos od vremena srenje skole (gimnazije) kad sam cula i procitala o njemu. Odmah je moj imaginarij bio zatecen i zainteresiran i djelom i biografijom. Potreslo me to sto se prostituirao kao i sadrzaj drame Sluskinje, jer su mi otvorili novi pogled na svijet u koji sam se, eto, rodila. Ali tek danas, nakon jednog rata i mnogih krajeva svijeta, kada je covjecanstvo izgleda konacno odustalo od jednakosti i ne bivanja gadovima, a i u svijetlu novih spoznaja po pitanju spola i post-identiteta, moci i dinamika, mogu shvatiti na koliko briljantan nacin ovo djelo sazima svu kompleksnost i malicioznost ovog svijeta u kojem smo se zatekli i sreli. Mogu se samo zahvaliti Jeanu jer danas se osjecam mnogo sposobnijom da pogledam u oci to cudnovato cudoviste puno nade koje je ostatak mog zivota.]

Dopo "Continua" ci sono piu` immagini e testo.

[More text and images after "Continua"] 

[Nakon "Continua" nastavljaju se i slike i tekst.]   Continue reading

Posted in Anatomia_Anatomy, Bozze_Sketches, Disegni_Drawings, Eventi_Events, Glbtq_Tqblg, IlFiume_KarmaRiver, JeanGenet, PostIdentity, Teatro_Theatre | Comments Off on PostIdentityEpiphanies And TactileVolumeStudies And JeanGenet

LearningToDraw Anatomia101 Lesson1

[for a summary in English and Croatian click "Continua"]
[kratki sadrzaj na hrvatskom i engleskom nakon "Continua"] 

Lesson 1 – Listen carefully and repeat after me – nessuno nasce "imparato". E questo a maggior ragione per quanto riguarda l’arte e scienza dell’anatomia. Semplicemente – InMyHumbleAndNotSoHumbleOpinion – l’anatomia sottintende cosi` tante cose – e i volumi, e i muscoli, e le ossa, e i movimenti plausibili, e la recitazione, e poi i panneggi sopra, e poi lo spazio intorno, e poi i dettagli che rendono tutto piu` vivo… Ci sono cosi` tante cose da sapere che difficilmente ci puo` venire spontaneo. Chiaro, chi e` il "tipo" piu` visivo e gli viene spontaneo osservare attentamente intorno a se, e` privilegiato. Ma sono convinta che non basti. La stragrande percentuale del necessario per imparare l’anatomia e` il sudore cioe` il lavoro. Punto.

[Uno dei studi di struttura che faccio per l`esercizio Kinart. Non ho ancora imparato a disegnare il manichino per l’intero ma ci sto arrivando, adesso che finalmente mi impegno come si deve.]

Sul metodo giusto per imparare l’anatomia ci sono piu` scuole di pensiero, e io non ne escludo nessuna neanche quelle piu` contradditorie tra loro -cerco di fare una mia sintesi. Quindi cerco di seguire gli insegnamenti dei miei prof alla scuola di fumetto (quali non sono per niente responsabili per gli errori che combino di mio), i consigli di Andrew Loomis nei suoi libri, altri libri, il forum di Kinart con una bellissima sezione di esercizi, ecc. Disegno i "manichini", faccio la copia dal vero, studio le foto, analizzo i muscoli e le ossa ecc., e pian piano imparo. 

Sono anche contenta quando mi fanno capire dove faccio gli errori di anatomia, nei miei disegni. L’unica cosa e` che voglio sottolineare e` – se sbaglio non e` perche` il mio metodo e` sbagliato, anzi e` un work in progress, e probabilmente lo sara` sempre. Ok, neanche perfetto lo e`. Ma una cosa va capita se no a disegnare non si impare- gli errori fanno parte del gioco. Si impara (anche) sbagliando. Come nel calcio, e` facile vedere dalle tribine che "cavolo, ma che combini???". Ma quando sei sul campo con la palla tra i piedi o correndo come un pazzo mentre aspetti che te la passino, non basta sapere le regole e le logiche, e si puo` sempre sbagliare lo stesso, magari facendosi distrarre un’attimo da chi sa cosa, o perdendo l’oggettivita` dopo aver fatto e rifatto un disegno per ore (non lo vedi piu` per quello che e`).

 

[Una copia dal vero fatta sul tram.] 

Il fumetto offre delle bellissimi possibilita` in questo senso, e` complementare al disegno del nudo (rispettabilissimo, interessantissimo, ci mancherebbe) e agli altri esercizi piu` classici. Voglio dire – in una tavola di fumetto devi sviluppare dei personaggi con carratteristiche, abitudini, ecc e devi fargli muovere negli spazi veri o plausibili, fantastici o riconoscibili, e cercando la inquadratura giusta che comunichi quello che volevi dire spesso ti ritrovi a disegnarli dai piu` assurdi, strani e diversi punti di vista. E` un esercizio bellissimo, che per l’anatomia, che per l’osservazione, che per imparare ad apprezzare tutte le sfumature che la quotidianita` ci regala. E poi il fumetto come un linguaggio di comunicazione anche visiva ci aiuta a rinnovare l`approccio alla espressione tramite immagini.

Anzi, consiglio a tutti, anche pittori, artisti concettuali o anche… chiunque.. di sperimentarsi con i linguaggi e dialetti del fumetto, quali al di la dei numeri delle vendite in realta` sono infiniti e ogniuno, soprattutto se per gioco o sperimento, puo` reinventarli. Chiamatelo un racconto breve grafico, chiamatelo poesia scarabbocchiata o scarabbocchio poetico, puo` essere su un fazzolletto di carta o fatto mentre parlate al telefono, ma prendetelo in considerazione. Su questo ci vuole un post a parte quale poi linkero` qui. Quindi se vi interessa ripassate. Se ci metto tanto ricordatemelo.

[Alcune vignette dall’esercizio dedicato al genere "sentimentale". Le correzioni a matita sono state fatte da un mio insegnante e sono proprio di – anatomia, certamente. Sicuramente ci sono anche degli errorri che non ha affrontato questa volta, ma tanto se si va passo per passo imparo meglio.] 

[EDIT: Gia`, dimenticavo di sottolineare, chiaro che quelle silhouette fanno … pena e sono da rifare ๐Ÿ™‚ ]  

E adesso torno a disegnare che questo post doveva essere una cosa veloce e alla fine mi sono allargata uffaaaaaa. ๐Ÿ™‚ 

Questo post e stato scritto e tradotto/riassunto di getto ma gia` ci ho messo troppo quindi non rileggo piu` e se ci sono errori gli correggero` dopo. Grazie per la comprensione. Clickando "Continua" trovate qualche disegno in piu` e i riassunti in inglese e croato. 

[This post has been written and translated/summarised in a hurry and I have already taken much more time to do it then I had intended. I will correct it later. Thank you for your understanding. If you click "Continua" you will find a few more drawings and a summary in English and Croatian]

[Ovaj "post" je napisan e preveden/sazet na brzinu i nemam vise vremena da ga doradjujem. Poslije cu ga pregledat i ispravit eventualne greske. Hvala na razumijevanju. Ako clicknete (kako se kaze? bo) "Continua" naci cete jos nekoliko crteza i kratki sadrzaj teksta na engleskom i hrvatskom.] 

Continue reading

Posted in Anatomia_Anatomy, Bozze_Sketches, Disegni_Drawings, Fumetti_Comics, Inchioss_Inking, Tavole_Panels | Comments Off on LearningToDraw Anatomia101 Lesson1

You give too much, magic or not ThanksCraigT

Recentemente ho scoperto Blankets di Craig Thompson, dopo che l`avevo sullo scaffale da quando e` uscito in edicola, rimontato, ma dallo stesso autore, credo. Insomma, era la serata giusta della settimana giusta, e invece di prendere la bici sono salita sul tram, e faceva addirittura abbastanza poco freddo per poter leggere anche alla fermata, senza i guanti. Mi e` piaciuto tantissimo, il libro, ma di questo parlero` un altra volta (mi ha riaperto mille mondi ricordandomi che si, raccontare ha un senso).


 

Oggi, dopo aver postato sulla svogliatezza, torno a leggere Drawn e scopro il blog di CraigT, il Doot Doot Garden.  Bellissimo. Mi sono abbonata al suo feed RSS e cosi` ho ricevuto subito nel programma di posta un po` di suoi post vecchi. Il primo era the magic of threes, dal quale ho preso le immagini di sopra.  

Today`s Yom Kippur, autumnal equinox (almost) and my birthday (and eRiQ`s from NZ) (and Leonard Cohen`s). 21 = 2 + 1 = 3. (…) Three of nine. Nine the month of September.(…)Anyway, there’s my nutty numerology for the moment.And here’s a peek of three panels from the third chapter. (`m
reluctant to spill entire pages, because I want it to be a surprise!)
 

Il 21.9. L`equinozio, o quasi. Yom Kippur del 2007 (IT/EN). E` anche il compleanno di Craig Thompson e di eRiQ e di Leonad Cohen. E` anche il MIO compleanno.

Grazie, o Serendipity, grazie, o. Cioe`, oggi e` il 21.01. Il ventuno. Che numero. Che ricordi. Il 21 di gennaio. Col suo freddo. E il buio ("per un po`"). E le giornate ancora brevi. Ma va bene. L`universo respira intorno a me, pulsa e vive.

Si, adesso a disegnare.

Si, sono indietro con le traduzioni. [TRANSLATIONS COMING SOON] Coming soon e` anche un commento sul fatto che tanti fumettisti tengono un blog, sul come lo fanno, e perche` cio` e` una figata, per quanto mi riguarda ovviamente.

(i disegni di questo post sono di Craig Thompson) 

 

Continue reading

Posted in CraigThompson, Fumetti_Comics | Comments Off on You give too much, magic or not ThanksCraigT

La Svogliatezza is other people

Dovrei stare disegnando, ora. E lo stavo, e lo staro`, e ci sta. Ci sta "di brutto". Ma.

La svogliatezza. La svogliatezza is other people. E` quel lento scivolare giu` giu` giu`, giu` d’umore,  giu` dalla sedia, sgocciolare praticamente sul pavimento, scuri e densi  come l`inchiostro w&n dopo che e` stato li` per un po`…appiccicosi e lenti come gommasciolta, insomma… Bljak.

 (disegno/i quisopra e` di APaz) 

Perche` nessuno e` un isola, e non lo sono nemmeno io, e diventa difficile, molto difficile il "non riconoscersi, nemmeno nei propri gesti", con tutte le letture sbagliate, le mie degli altri e le loro di me, con ogni tanto un "conguaglio comunicativo", e tanto poi non serve a niente, dura pochi minuti, e svanisce in un terribile freddissimo NULLA. 

Ok, si, sono di mal’umore. Si, non preoccupatevi quelli che so che ci siete che vi preoccupereste, preoccupaste e preoccuperete. Tranqui. Mi passera`. Come sempre. E vi tengo presente nelle mie meditazioni ( si, lo so che devo meditare di piu` ๐Ÿ™‚ ).*

E adesso al lavoro. Stavo giusto leggendo un post sul blog 43 Folders che parla di sane abitudini lavorative per gli artisti. Non e` il miglior post sul argomento che ho mai letto, ma ci voleva.


Sai, ci vuole costanza.

Baci, io

"how strange it is to be anything at all" 

*[EDIT: si lo so che la logica della preghiera e` diversa da quella della meditazione e sono conscia delle implicazioni meno inquetanti del concetto del vuoto, forma, non forma, l`illusione, ma. Ma. Ehm. Si, il vuoto. Si, la calma. Si il noname+lessness. Si, ok, ho capito. Ma chiaro.] 

Continue reading

Posted in IlFiume_KarmaRiver | Comments Off on La Svogliatezza is other people